Milano, mercoledì 26 giugno 2013

LA RILEVANZA DELL’INTERESSE DEL CONSUMATORE
LE AZIONI RISARCITORIE E LA QUANTIFICAZIONE DEL DANNO
LA TUTELA AMMINISTRATIVA CONTRO LE CLAUSOLE VESSATORIE
I PROGRAMMI AZIENDALI DI COMPLIANCE ANTITRUST

Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20

TEMA DEL WORKSHOP
La normativa comunitaria e quella interna in materia di antitrust sono caratterizzate da un rafforzamento del private enforcement, considerato come tutela giurisdizionale dei diritti soggettivi dei singoli, siano essi imprese o privati cittadini, che si esplica mediante il risarcimento del danno in conseguenza del fatto che il mercato viene falsato e la concorrenza viene distorta.
Il caso è quello dei cittadini-consumatori per i danni che hanno dovuto subire, ad esempio, per avere stipulato un contratto economicamente svantaggioso in conseguenza di un accordo “a monte” tra le imprese del settore, accordo concluso in violazione delle norme sulla concorrenza e tendente a trarre illecitamente un maggior profitto dalla contrattazione “a valle” con i cittadini-consumatori.
Le imprese debbono pertanto promuovere programmi di compliance per presidiare il significativo rischio legale, economico e reputazionale che può scaturire dalla violazione della normativa antitrust.

DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle imprese di tutti i settori, con particolare riferimento agli uffici affari legali, internal audit, compliance, risk management, nonché a professionisti e consulenti d’azienda.

Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Mercoledì 26 giugno 2013
09,00-09,30: registrazione partecipanti
09,30-10,00
Dott. Francesco Longobucco
Ricercatore di diritto privato e Professore aggregato di Diritto dei consumi. Tutela del consumatore, Università degli Studi Roma Tre

Introduzione
L’interpretazione filoconcorrenziale degli istituti di diritto civile: nuove frontiere del private enforcement del diritto della concorrenza  

10,00-10,40
Avv. Eva Cruellas Sada
Counsel Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners
La nullità dei contratti “a valle” di intese antitrust: profili applicativi
10,40-11,20
Prof. Avv. Stefano Bastianon
Professore associato di diritto dell’Unione Europea, Università degli Studi di Bergamo

Azioni risarcitorie, programmi di clemenza e accesso alle informazioni riservate
Le azioni risarcitorie e il problema dell’accesso alle prove
I programmi di clemenza e l’interesse delle imprese alla segretezza delle informazioni divulgate
Problemi di bilanciamento e soluzioni operative

11,20- 12,00
Prof. Luigi Prosperetti
Ordinario di Politica Economica, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Milano

Il risarcimento del danno nel sistema delle sanzioni per violazione della normativa antitrust
Il ruolo crescente del private enforcement
Il danno da intese
Il danno da abusi escludenti
Prova e misura del danno in alcune situazioni concrete

12,00-12,40
Avv. Michele Carpagnano
Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners
Docente di diritto della concorrenza e Condirettore dell’Osservatorio Permanente sull’Applicazione delle Regole di Concorrenza, Università di Trento

Traslazione del danno antitrust: implicazioni giuridiche di un fenomeno economico complesso
Il rilievo del passing-on nel contenzioso giudiziale antitrust sia individuale che di classe
La difesa passing-on nella giurisprudenza

12,40-13,00
SESSIONE DI DIBATTITO
Pausa
14,00-14,40
Avv. Aurora Saija
Area Attività d’Impresa e Concorrenza, ASSONIME

Il Decreto Cresci Italia e le nuove competenze dell’AGCM: impatto sull’autonomia negoziale delle imprese
Il sistema di tutela amministrativa contro le clausole vessatorie
L’estensione della tutela contro le pratiche commerciali ingannevoli e aggressive alle microimprese
I nuovi poteri di verifica e sanzionatori dell’AGCM nelle relazioni commerciali della filiera agroalimentare

14,40-15,20
Avv. Giorgio Afferni
Studio Legale Afferni Crispo & C.
Professore a contratto di diritto privato, Università di Genova

L’azione di classe antitrust
Riforma del 2012 e primi orientamenti giurisprudenziali
Legittimazione attiva e passiva
Giudizio di ammissibilità e omogeneità dei diritti
Rapporti tra private e public enforcement

15,20-15,50
Avv. Stefano Deplano
Dottore di ricerca in diritto civile presso l’Università degli Studi del Sannio

Danno lungolatente antitrust e decorso della prescrizione secondo ragionevolezza
Inquadramento del problema nel sistema generale della prescrizione
Soluzioni offerte dalla giurisprudenza comunitaria
Gli orientamenti giurisprudenziali italiani: soluzioni critiche
Riconsiderazione del problema alla luce del principio di ragionevolezza

15,50-16,30
Dott. Simone Pieri
International Regulatory & Antitrust Affairs, Intesa Sanpaolo S.p.A.

Programmi di compliance antitrust: verso una maggiore tutela del consumatore?
Implementare un programma di compliance antitrust in azienda
La compliance antitrust come fattore procompetitivo
Stato del dibattito a livello nazionale ed europeo
Possibili sviluppi futuri

16,30-17,00
SESSIONE DI DIBATTITO

 

MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 

CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE
Il contributo richiesto per la partecipazione ammonta:
• ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati;
• ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35;
• ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.

Scarica la Brochure
PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE E TUTELA DEL CONSUMATORE