Analisi delle problematiche aperte e soluzioni operative

 
Milano, mercoledì 13 e giovedì 14 novembre 2013

 
Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20 
 
DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle direzioni amministrazione e bilancio delle imprese di tutti i settori,con particolare riferimento a coloro che si occupano di bilanci consolidati, nonché a professionisti e consulenti d’azienda.
 
Si informa che l’iniziativa è stata accreditata dall’Ordine degli Avvocati e dall’Ordine dei Commercialisti e Esperti Contabili di Milano per il riconoscimento dei crediti formativi professionali (6 per giornata).
 

 

 
Mercoledì 13 novembre 2013
 
 
09,15 -09,30: registrazione partecipanti
 
 
Introduce e coordina:
Dott. Fabio Albertini
Director PricewaterhouseCoopers
 
 
09,30-10,30
Dott. Fabio Albertini
Director PricewaterhouseCoopers
 
LA DETERMINAZIONE DEL FAIR VALUE (IFRS 13): APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO E CONTENUTI DELL’INFORMATIVA
Obiettivi del nuovo IFRS
Ambito di applicazione
Tempi di Applicazione
Definizione di Fair Value
Elementi della definizione

  • Identificazione del mercato
  • Prospettiva del market participants
  • Highest and Best Use (HABU)
  • Value in Use (VIU)

Tecniche di valutazione
 

 
10,30-11,30
SESSIONI PARALLELE
 
Dott.ssa Gloria Mazzocco
Group Accounting Standards and Administrative Rules – Enel Group
CASO AZIENDALE: L’APPLICAZIONE DELL’IFRS 13 IN UN’IMPRESA INDUSTRIALE
La nuova definizione di fair value e il concetto di exit price
L’applicazione dell’IFRS 13 alle principali voci del bilancio industriale
Il principio dell’“highest and best use” nella misurazione del fair value delle attività non finanziarie
Gli impatti derivanti dall’utilizzo del rischio di credito e di non-performance nella valutazione dei derivati e nelle relative relazioni di copertura
 
Dott.ssa Chiara Del Prete
Head of Accounting Principles and Disclosure, UniCredit Group
CASO AZIENDALE: L’APPLICAZIONE DELL’IFRS 13 IN UN INTERMEDIARIO FINANZIARIO
Ambito di applicazione e unità di conto adottati nella determinazione del fair value
Determinazione del fair value e tecniche valutative per le principali voci di bilancio
L’applicazione pratica del fair value per le passività finanziarie
Il concetto di mercato principale per gli strumenti finanziari di un’impresa bancaria
 
 
11,30-11,45: coffee break
 
 
11,45-12,45
Dott. Francesco Chiulli
Partner – Professional Practice Group, Ernst & Young
 
LE MODIFICHE ALLO IAS Ias 19 (“BENEFICI AI DIPENDENTI”) E I NUOVI REQUISITI DI INFORMATIVA
Principali novità
Disclosure: livello di aggregazione e identificazione delle informazioni rilevanti
Presentazione di bilancio
Regole di transizione: piena applicazione retrospettiva
 
 
12,45-13,30: quesiti e dibattito
 
 
Introduce e coordina:
Dott. Ettore Abate
Partner IFRS Desk, Ernst & Young
 
 
14,30-15,30
Dott. Ettore Abate
Partner IFRS Desk, Ernst & Young
 
LE MODIFICHE AL PRINCIPIO IAS 1
Le principali novità per il bilancio 2013
Le modalità di presentazione dell’OCI
 
 
15,30-16,30
Dott. Massimiliano Semprini
Senior Manager, Audit, Professional Practice Director Office, Deloitte & Touche S.p.A.
 
LE PRINCIPALI NOVITA’ DALL’IFRIC
I progetti correnti più rilevanti
Altri progetti correnti
“Agenda Decisions”
 
 
dalle ore 16,30: quesiti e dibattito
 
 
 
 
 
Giovedì 14 novembre 2013
 
 
09,15 -09,30: registrazione partecipanti
 
 
Introduce e coordina:
Dott. Ambrogio Virgilio
Responsabile commissione tecnica generale, Assirevi
Partner IFRS Desk, Ernst & Young
 
 
09,30-10,30
Dott. Giampiero Tedesco
Executive Director, IFRS Desk, Ernst & Young
 
Il progetto “Hedge accounting” (parte del progetto IASB di sostituzione di IAS 39)
General Hedge Accounting
Obiettivo
Elementi eleggibili
Designazione
Valutazione dell’efficacia
Ribilanciamento del rapporto di copertura
Fair value hedge/Cash flow hedge
Altri temi
Macro Hedge Accounting
Panorama
 
 
10,30-11,30
Dott.ssa Nicole Fontana
Manager, IFRS Desk, Ernst & Young
 
LA PROPOSTA DI MODIFICA ALL’IFRS 9 “CLASSIFICAZIONE E MISURAZIONE” (parte del progetto IASB di sostituzione di IAS 39)
Introduzione
Data di prima applicazione dell’IFRS 9
La classificazione sotto IFRS 9
Proposte di modifica limitate:

  • caratteristiche dello strumento finanziario
  • modello di business
  • riclassificazioni
  • biforcazione

Prossimi passi
 

 
11,30-11,45: coffee break
 
 
11,45-12,45
Dott. Ambrogio Virgilio
Responsabile commissione tecnica generale, Assirevi
Partner IFRS Desk, Ernst & Young
 
IL NUOVO MODELLO DI IMPAIRMENT DEI CREDITI (parte del progetto IASB di sostituzione di IAS 39)
 
 
12,45-13,15: quesiti e dibattito
 
 
Introduce e coordina:
Dott. Simone Scettri
Presidente Reconta Ernst & Young
Vicepresidente Assirevi
 
 
14,15-15,15
Dott. Simone Scettri
Presidente Reconta Ernst & Young
Vicepresidente Assirevi
 
LA NUOVA NOZIONE DI CONTROLLO (IFRS 10 “BILANCIO CONSOLIDATO”)
 
 
15,15-16,15
Dott. Ezio Santroni
Internal Accounting Principles and Regulations, ENI S.p.A.
 
IL NUOVO IFRS 11 “ACCORDI A CONTROLLO CONGIUNTO”
La definizione e le tipologie di joint arrangements
Le problematiche operative per l’identificazione di una joint operation o di una joint venture
I criteri di rilevazione e di valutazione
I riflessi contabili sul bilancio separato
 
 
16,15-16,30: coffee break
 
 
16,30-17,30
Dott. Franco Riccomagno
Senior Advisor, Deloitte
Membro del Gruppo International, Organismo Italiano di Contabilità
Responsabile Gruppo Ifrs, Assirevi
 
IL NUOVO MODELLO DEL LEASING PER LE SOCIETA’ LOCATRICI E PER LE SOCIETA’ DI LEASING (progetto che sostituirà lo IAS 17)
Nuova definizione di leasing e ambito di applicazione del principio
Iscrizione del diritto di utilizzo dell’attività e del debito per obbligazione contrattuale
Iscrizione dei costi del leasing a conto economico secondo il modello “Type A”e secondo il modello “Type B”
Criteri di iscrizione per le società di leasing
Trattamento contabile per i leasing con termini e pagamenti variabili
Criticità del modello nell’applicazione pratica
 
 
dalle ore 17,30: quesiti e dibattito
 
 
 
MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 

 
CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE
Il contributo richiesto per la partecipazione a ciascuna giornata del workshop ammonta:
• ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati AFGE;
• ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35 AFGE;
• ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.
 
La quota di iscrizione ai workshop può essere rimborsata integralmente dai Fondi Paritetici Interprofessionali di aziende e professionisti. L’Associazione gestisce gratuitamente la procedura di finanziamento.

Scarica la Brochure
NOVITA’ E CRITICITA’ NELLA REDAZIONE DEI BILANCI IAS/IFRS