FOCUS SULLE DISPOSIZIONI ATTUATIVE DI BANCA D’ITALIA:
ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA E TENUTA DELL’AUI 
 
Milano, giovedì 11 luglio 2013
Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20
 
DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle direzioni Compliance e Antiriciclaggio di banche e altri intermediari finanziari, istituti di moneta elettronica, istituti di pagamento, società di intermediazione mobiliare, società di gestione del risparmio, società di investimento a capitale variabile, società fiduciarie, nonché a professionisti e consulenti d’azienda.
 
Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.
Si informa che i Dottori Commercialisti potranno ottenere i crediti formativi professionali dal Consiglio dell’ODCEC di appartenenza tramite autocertificazione.
 
 

 
Giovedì 11 luglio 2013
 
 
09,00-09,30: registrazione partecipanti
 
 
Introduce e coordina:
Avv. Barbara Bandiera       
Studio Legale Riolo Calderaro Crisostomo e Associati
 
 
09,30-10,15
Avv. Barbara Bandiera       
Studio Legale Riolo Calderaro Crisostomo e Associati
 
IL CONTESTO NORMATIVO DI RIFERIMENTO ALLA LUCE DELLE RECENTI NOVITÀ
Lineamenti generali della disciplina antiriciclaggio nazionale, comunitaria e internazionale
Introduzione alle disposizioni attuative dettate da Banca d’Italia in materia di adeguata verifica della clientela e per la tenuta dell’AUI e per le modalità semplificate di registrazione
Il D.M. 1° febbraio 2013 che individua gli Stati extracomunitari e i territori stranieri che impongono obblighi equivalenti a quelli previsti dalla terza direttiva antiriciclaggio e che prevedono il controllo del rispetto di tali obblighi
Cenni alla Comunicazione UIF sull’operatività connessa con il settore dei giochi e delle scommesse
Cenni al Provvedimento di Banca d’Italia recante gli indicatori di anomalia per le società di revisione e revisori legali con incarichi di revisione su enti di interesse pubblico
Le proposte della Commissione europea del 5 febbraio 2013 miranti a rafforzare le vigenti norme UE sul riciclaggio di denaro e sui trasferimenti di fondi
 
 
10,15-11,00
Avv. Davide Nervegna
Of Counsel Norton Rose Studio Legale
 
IL RISCHIO DI RICICLAGGIO E DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO E GLI OBBLIGHI DI ADEGUATA VERIFICA
Il principio dell’approccio basato sul rischio
Elementi per la valutazione del rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo
La profilatura della clientela
Contenuto degli obblighi di adeguata verifica della clientela
Ambito di applicazione
L’identificazione del cliente e dell’esecutore
L’identificazione del titolare effettivo
La verifica dei dati relativi al cliente, all’esecutore e al titolare effettivo
L’acquisizione delle informazioni sullo scopo e la natura prevista del rapporto continuativo e delle operazioni occasionali
Il controllo costante nel corso del rapporto continuativo
Gli obblighi di conservazione
Impossibilità di effettuare l’adeguata verifica: l’obbligo di astensione
 
 
 
11,00-11,45
Avv. Davide Nervegna
Of Counsel Norton Rose Studio Legale
 
MISURE SEMPLIFICATE E OBBLIGHI RAFFORZATI DI ADEGUATA VERIFICA
Obblighi semplificati di adeguata verifica: intermediari e altri soggetti, prodotti e transazioni
Obblighi rafforzati: principi generali e casi tipici, operatività a distanza, persone politicamente esposte (PEPs) e persone residenti nel territorio nazionale che occupano o hanno occupato importanti cariche pubbliche, operazioni di versamento di contanti o valori provenienti da altri Stati, operatività con banconote di grosso taglio
 
 
11,45-12,30
Avv. Carla Giuliani
Partner Atrigna & Partners Studio Legale Associato
 
ESECUZIONE DA PARTE DI TERZI DEGLI OBBLIGHI DI ADEGUATA VERIFICA E RAPPORTI E OPERAZIONI TRA INTERMEDIARI. FATTISPECIE PARTICOLARI
Ambito di applicazione e responsabilità e contenuto e modalità di esecuzione degli obblighi di adeguata verifica da parte di terzi
Adeguata verifica nei confronti di intermediari extracomunitari
Rapporti di clientela con destinatari intermediati da altri destinatari
 
 
12,30-13,00: QUESITI E DIBATTITO
 
 
Introduce e coordina:
Avv. Barbara Bandiera       
Studio Legale Riolo Calderaro Crisostomo e Associati
 
 
14,00-15,00
Dott. Massimo Baldelli
Amministratore Delegato Eddystone srl
Dott. Guido Pavan
Partner Eddystone srl
 
OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE
Contenuto degli obblighi di registrazione
L’Archivio unico informatico
Focus sulle disposizioni attuative per la tenuta dell’A.U.I. e per le modalità semplificate di registrazione
Cenni alle modalità di registrazione per i professionisti, per i revisori contabili e per gli “altri soggetti”
I dati aggregati
 
 
15,00-15,45
Avv. Mauro Tosello
Responsabile Divisione Diritto Bancario, Martinez & Novebaci Studio Legale
 
OBBLIGHI DI SEGNALAZIONE
Segnalazione di operazioni sospette ex art. 41 del D.Lgs. n. 231/2007
Modalità di segnalazione da parte degli intermediari finanziari, delle società di gestione, dei professionisti e delle società di revisione
Tutela della riservatezza
Divieto di comunicazione
Analisi della segnalazione
Flusso di ritorno delle informazioni
 
 
15,45-16,30: QUESITI E DIBATTITO
 
 
 

Il contributo richiesto per la partecipazione al workshop ammonta:
ad Euro 250,00 oltre iva per gli associati AFGE;
ad Euro 200,00 oltre iva per gli associati under 35 AFGE;
ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati.
Gli associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega o collaboratore under 30. 
 
MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 

Scarica la Brochure
LE RECENTI NOVITA’ SULL’ANTIRICICLAGGIO