ANALISI DEI PRINCIPALI CASI
L’ADEGUAMENTO DEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI
I PROCESSI DI DATA ANALYTICS E REPORTING
L’ATTIVITA’ DI INVESTIGAZIONE
 
Milano, mercoledì 11 dicembre 2013
 
Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20 
 
DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle imprese bancarie e ai gruppi finanziari, con particolare riferimento alle direzioni organizzazione, compliance, internal audit, affari legali e societari, risk management, crediti, finanza, nonché a professionisti e consulenti d’azienda.
 
Si informa che l’iniziativa è stata accreditata dall’Ordine degli Avvocati di Milano per il riconoscimento dei crediti formativi professionali (6 crediti).
 
 

 
Mercoledì 11 dicembre 2013
 
 
09,15-09,30: registrazione partecipanti
 
 
Introduce e coordina:
Dott. Fabio Colombo
Director, Advisory Services, Ernst & Young Financial – Business Advisors s.p.a.
 
 
09,30-10,30
Dott. Massimo Colli
Dottore commercialista e revisore legale
Componente del comitato scientifico Banche, Finanza e Assicurazioni, AFGE
 
Le frodi in ambito finanziario
Le principali cause associate all’accadimento delle frodi in ambito finanziario
Le misure idonee a prevenire e contrastare l’incidenza delle frodi
Le vulnerabilità organizzative e di processo che potrebbero favorire il verificarsi di frodi finanziarie
La valutazione dell’efficacia delle misure atte a prevenire e identificare le frodi, distinguendo tra i processi di front office e di back office
La valutazione delle misure maggiormente efficaci da applicare per la gestione dei casi fraudolenti
 
 
10,30-11,30
Dott. Leonardo Rosa*
Responsabile Ufficio Progettazione Sicurezza Informatica, Intesa Sanpaolo
 
La frode creditizia in ambito bancario e i possibili ambiti di incidenza (retail, corporate e credito al consumo)
Inquadramento del fenomeno, delle casistiche e delle possibili contromisure atte a prevenire, identificare e gestire tali illeciti
La fenomenologia della frode creditizia: le tipologie di casi maggiormente diffusi e gli ambiti di attuazione retail, corporate e credito al consumo
L’andamento e l’evoluzione del fenomeno
Le principali contromisure che la banca può attivare al fine di prevenire, identificare e gestire tali casi
Il furto di identità nell’ambito retail e del credito al consumo
 
 
11,30-11,45: coffee break
 
 
11,45-13,00
Ing. Enrico Ferretti
Director, Divisione Technology, Protiviti
Dott. Luca Medizza
Managing Director, Responsabile Area Governance, Risk e Compliance, Settore Servizi Finanziari, Protiviti
 
Il modello del sistema dei controlli interni per le organizzazioni finanziarie nell’ambito della prevenzione delle frodi
Ruoli e responsabilità delle funzioni preposte a presidio e governo dei Rischi Operativi, di Compliance e di Auditing
L’evoluzione dei modelli di riferimento all’interno del settore finanziario e bancario
Alcuni casi esemplificativi
 
 
13,00-13,30: quesiti e dibattito
 
 
Intervallo
 
 
14,30-15,30
Dott. Fabio Colombo
Director, Advisory Services, Ernst & Young Financial – Business Advisors s.p.a.
 
La prevenzione e l’identificazione delle frodi sui sistemi di pagamento in ambito retail e interbancario: l’importanza dei processi  di “Data Analytics” e di “Reporting”
Il fenomeno delle frodi sui sistemi di pagamento e la loro evoluzione, con riferimento alle principali casistiche e alle modalità di attuazione
L’adozione di un efficace modello di contrasto
Il supporto ai modelli di contrasto fornito dalle istituzioni nazionali e interbancarie
Le principali tecniche di prevenzione ed identificazione, con particolare riferimento all’attività di analisi dei dati e all’applicazione di modelli predittivi
I processi di consuntivazione e di reporting operativi finalizzati alla corretta valutazione delle perdite legate a tali tipologie di frodi e la relazione con i modelli di gestione dei rischi operativi
 
 
15,30-16,30
Dott. Gerardo Costabile
Responsabile Forensic Technology & Discovery Services, Ernst & Young
Dott. Fabrizio Santaloia
National Leader Fraud Investigation & Dispute Services, Ernst & Young
 
L’attività di investigazione e l’analisi forense dei sospetti casi di frode: l’importanza della corretta gestione della “evidenza digitale”
Le tecniche utilizzate per condurre l’indagine interna su sospetti casi di frode
Le modalità di investigazione e la raccolta delle evidenze digitali associate agli schemi utilizzati nel perpetrare l’illecito
Le modalità con cui attivare il processo di cooperazione con le forze dell’ordine e le principali precauzioni da seguire nel condurre l’indagine interna
Il sistema di segnalazione interna di sospetti eventi illeciti (Whistle Blower) in alcuni casi pratici
 
 
dalle ore 16,30: quesiti e dibattito
 
 

* in attesa di conferma
 
 
MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 
 
CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE
Il contributo richiesto per la partecipazione al workshop ammonta:
• ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati AFGE;
• ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35 AFGE;
• ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.
 
La quota di iscrizione ai workshop può essere rimborsata integralmente dai Fondi Paritetici Interprofessionali di aziende e professionisti. L’Associazione gestisce gratuitamente la procedura di finanziamento. 

Scarica la Brochure
LE FRODI IN AMBITO BANCARIO E FINANZIARIO