Milano, giovedì 28 febbraio 2013                
 
Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20 


TEMA DEL WORKSHOP
L’accordo di produttività ha l’obiettivo dichiarato di evolvere l’ordinamento giuridico italiano verso sistemi evoluti in linea con le mutate caratteristiche del mondo del lavoro.
In questa logica l’accordo promuove il rafforzamento della contrattazione di secondo livello tramite nuove regole sulla rappresentanza e il riconoscimento del suo potere derogatorio alla legge, l’implementazione e l’adozione di forme progredite di partecipazione dei lavoratori all’impresa, la decontribuzione e la detassazione del salario di produttività.  
Il 22 gennaio scorso il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il decreto che definisce i criteri per gli aumenti di produttività in azienda. Gli indicatori per la definizione degli sgravi riguarderanno la definizione degli orari, la distribuzione delle ferie, l’introduzione di nuove tecnologie e l’attivazione di interventi sulla fungibilità delle mansioni. 
 
DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle direzioni del personale, con particolare riferimento a coloro che si occupano delle relazioni sindacali, delle politiche del lavoro e di assunzione, della gestione del personale, della normativa del lavoro e della previdenza, della contrattualistica. 
 
Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.
 
 
 

 
Giovedì 28 febbraio2013
 
 
14,00-14,20: registrazione partecipanti
 
 
Coordina e modera:
Avv. Olimpio Stucchi
Partner LabLaw Studio Legale
 
 
14,20-15,00
Prof. Avv. Stefano Liebman
Professore ordinario di diritto del lavoro, Università L. Bocconi
 
LE NUOVE REGOLE SULLA RAPPRESENTANZA
I principi contenuti nell’Accordo interconfederale del 28.6.2011
Le disposizioni in materia di contrattazione collettiva e relazioni industriali
La misurazione della rappresentanza nei settori dei contratti collettivi di lavoro
Le modifiche alla disciplina delle RSU contenuta nell’Accordo Interconfederale 20 dicembre 1993
Le misure volte a garantire l’effettività e l’esigibilità delle intese sottoscritte, il rispetto delle clausole di tregua sindacale e di prevenzione e risoluzione delle controversie collettive
La definizione delle regole per prevenire i conflitti
Gli eventuali meccanismi sanzionatori in capo alle organizzazioni inadempienti
 
 
15,00-15,40
Avv. Olimpio Stucchi
Partner LabLaw Studio Legale
 
IL RICONOSCIMENTO ALLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DEL POTERE DEROGATORIO ALLA LEGGE
Il quadro di riferimento
I nuovi rapporti fra legge e contrattazione in deroga
Alcuni campi di intervento della contrattazione in deroga 
 
 
15,40-16,20
Prof.ssa Avv. Antonella Occhino
Professore associato di diritto del lavoro, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
 
LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI NELL’IMPRESA
Le forme di partecipazione possibili alla luce delle esperienze europee
I modelli partecipativi basati su informazione e consultazione
I modelli di governance a base partecipativa dei dipendenti
Il perimetro oggettivo della partecipazione dei lavoratori
 
 
16,20-17,00
Dott. Potito di Nunzio
Consulente del lavoro in Milano, Studio di Nunzio
 
LA DECONTRIBUZIONE E LA DEFISCALIZZAZIONE DEL SALARIO DI PRODUTTIVITA’
La detassazione del salario di produttività
La decontribuzione del salario di produttività
I criteri di applicazione degli sgravi fiscali e contributivi
Il ruolo della contrattazione collettiva
 
 
dalle ore 17,00: quesiti e dibattito
  
 

 

MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 

 
CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE
Il contributo richiesto per la partecipazione ammonta:
• ad Euro 125,00 oltre iva per gli Associati;
• ad Euro 100,00 oltre iva per gli Associati under 35;
• ad Euro 200,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.

Scarica la Brochure
L’ACCORDO SULLA PRODUTTIVITA’ E IL DECRETO DI ATTUAZIONE 22.1.2013