RESPONSABILITA’ CIVILI E PENALI
NEI RECENTI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI
 
Milano, mercoledì 12 giugno 2013
 
Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20 
 
TEMA DEL WORKSHOP
Nel corso degli ultimi tempi si sono moltiplicati i casi giudiziari di abusi e di manipolazioni delle informazioni finanziarie.
La normativa di carattere sanzionatorio, che reprime le condotte caratterizzate da un uso distorto  delle informazioni finanziarie, ha come scopo di garantire il corretto funzionamento dei mercati finanziari e, dunque, di tutelare tanto l’investitore quanto l’emittente, soprattutto per i casi di valutazioni e rating assegnati in situazioni di conflitto di interessi.
Il workshop ha l’obiettivo di analizzare il quadro normativo attuale nel più ampio scenario regolamentare internazionale.
 
DESTINATARI
Il workshop è rivolto alle direzioni affari legali, compliance e finanza degli intermediari finanziari, alle società di analisi finanziaria e agli analisti finanziari, agli operatori del mercato e alle società emittenti, nonché a professionisti e consulenti d’azienda.
 
Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.
 
 

 
Mercoledì 12 giugno 2013
 
 
09,00-09,15: registrazione partecipanti
 
 
Introduce e coordina:
Prof. Filippo Annunziata
Professore associato di diritto degli intermediari e dei mercati finanziari, Università L. Bocconi di Milano
 
 
09,20-10,00
Prof.ssa Maria-Teresa Paracampo
Professore associato di diritto del mercato finanziario, Università degli Studi di Bari
 
INFORMATIVA FINANZIARIA DERIVATA E ABUSI DI MERCATO: PROFILI NORMATIVI E GIURISPRUDENZIALI
Informativa finanziaria derivata: ricostruzione del quadro normativo
Informazioni al mercato e responsabilità civile degli analisti finanziari e delle agenzie di rating
Recenti pronunce giurisprudenziali
Prospettive future di regolamentazione
 
 
10,00-10,40
Prof. Avv. Giuseppe Losappio
Professore associato di diritto penale, Università degli Studi di Bari
 
TUTELA PENALE DELLE FUNZIONI DI VIGILANZA E AGENZIE DI RATING
La categoria dei soggetti sottoposti alle funzioni di vigilanza ex art. 2638 c.c.
Autorità di vigilanza, autorità pubbliche di vigilanza e tutela penale delle funzioni di vigilanza
Le agenzie di rating sono sottoposte alle funzioni di vigilanza (distinzione tra vigilanza informativa e vigilanza ispettiva)?
L’Esma può essere considerata un’autorità pubblica di vigilanza?
 
 
10,40-11,00: pausa
 
 
11,00-11,40
Dott. Michele Ruggero
Sostituto Procuratore della Repubblica, Tribunale di Trani
 
L’ATTIVITA’ DELLE AGENZIE DI RATING TRA LE INFORMAZIONI AI MERCATI E LE MANIPOLAZIONI DEI MERCATI
 
 
11,40-12,20
Prof. Filippo Annunziata
Professore associato di diritto degli intermediari e dei mercati finanziari, Università L. Bocconi di Milano
 
LA REVISIONE DELLA MARKET ABUSE DIRECTIVE: LE OPZIONI SUL TAVOLO DEL LEGISLATORE COMUNITARIO
La nuova nozione di informazione privilegiata
L’abrogazione delle prassi di mercato ammesse e dei motivi legittimi
Il Regolamento e il sistema sanzionatorio
 
 
12,20-13,00
Dott. Fabrizio Tedeschi
Amministratore unico di Alezio.net Consulting
Docente a contratto di economia e diritto dei mercati finanziari, Facoltà di Ingegneria, Università di Parma
 
L’INFORMAZIONE TRA MANIPOLAZIONE E ABUSO: IL CASO ITALEASE
La ricerca
La manipolazione informativa
L’abuso di informazioni privilegiate
La gestione del problema: UK versus Italia
 
 
13,00-13,30: quesiti e dibattito
 
 

 
MODELLO E MATERIALE DIDATTICO
Nel corso del workshop ampie sessioni saranno dedicate al question time per favorire l’interattività dei partecipanti.
Il materiale didattico, costituito dalle relazioni originali dei docenti, sarà recapitato ai partecipanti al loro indirizzo di posta elettronica.
Ai professionisti (avvocati e commercialisti) e a coloro che lo chiederanno, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. 
 
CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE
Il contributo richiesto per la partecipazione ammonta:
• ad Euro 150,00 oltre iva per gli Associati AFGE o AIAF;
• ad Euro 100,00 oltre iva per gli Associati under 35 AFGE o AIAF;
• ad Euro 250,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.

Scarica la Brochure
INFORMAZIONE FINANZIARIA AL MERCATO