Milano, mercoledì 5 dicembre 2012
LE SOCIETA’ QUOTATE
IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
STRUTTURA E COMPOSIZIONE
AUTOVALUTAZIONE
REMUNERAZIONE: MODELLI, PROCEDURE E CONTROLLI
PIANI DI SUCCESSIONE
L’ASSETTO DEI CONTROLLI
Milano, giovedì 6 dicembre 2012
LE BANCHE
IL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI NELLE NUOVE DISPOSIZIONI DI VIGILANZA PRUDENZIALE DI BANKIT
ATTIVITA’ A RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSI
Spazio Chiossetto
Via Chiossetto n. 20 


TEMA DEL WORKSHOP
I più recenti interventi delle Authorities europee e nazionali sono finalizzati ad implementare la regolamentazione relativa alla struttura, alla composizione e alla remunerazione degli organi di governo societario nonché alla definizione di assetti organizzativi e di controllo idonei a scongiurare i gravi fenomeni di conflitti di interesse e di abuso venuti alla ribalta delle cronache negli ultimi periodi.
Gli argomenti saranno analizzati con un’ottica interdisciplinare che tenga conto degli aspetti sia legali sia aziendalistici.  
 
DESTINATARI
La prima giornata del workshop (5 dicembre) è rivolta a tutte le società quotate, mentre la seconda (6 dicembre) è indirizzata a banche e altri intermediari finanziari.
In particolare, i destinatari si occupano di: affari legali e societari, partecipazioni, segreteria societaria, amministrazione e bilancio, internal audit, compliance, risk management, organizzazione e ICT, politiche di remunerazione, compensation e benefit
Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

;
LE SOCIETA’ QUOTATE
Mercoledì 5 dicembre 2012
 
09,30-10,00: registrazione partecipanti
 
 
Coordina e modera:
Dott.ssa Livia Amidani Aliberti
Governance Advisors
Componente del comitato scientifico di Nedcommunity
 
 
10,00-10,45
Dott. Pasquale De Martino
Head of Shareholding Dept. – Planning, Finance & Administration Dept. (CFO), Unicredit S.p.A.
 
ORGANIZZAZIONE E GOVERNO SOCIETARIO: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Corporate governance: strumento a supporto dell’azione imprenditoriale 
Modelli di amministrazione e controllo nella disciplina italiana
Organizzazione e governo societario:i requisiti di professionalità e indipendenza degli amministratori; i limiti alle cross directorship; il rispetto delle quote di genere
L’esperienza di corporate governance del gruppo UniCredit
 
 
10,45-11,30
Avv. Paolo Ghiglione
Partner Studio Legale associato Allen & Overy
 
DOVERI E RESPONSABILITA’ DEGLI AMMINISTRATORI TRA DIREZIONE E COORDINAMENTO E DISCIPLINA SULLE PARTI CORRELATE
 
 
11,30-12,15
Dott.ssa Livia Amidani Aliberti
Governance Advisors
Componente del comitato scientifico di Nedcommunity
 
I MECCANISMI DI AUTOVALUTAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Le linee guida del processo di autovalutazione
L’autovalutazione del consiglio nel suo insieme. La relazione collegiale. Il coordinamento con gli amministratori indipendenti e il collegio sindacale
L’autovalutazione dei singoli consiglieri. Le informazioni fornite: aspetti critici. La previsione di assistenza di un consulente esterno
 
 
12,15-13,00
Avv. Antonio Cristodoro
Senior Vice President, Responsabile segreteria societaria Eni spa
 
I PROCESSI DECISIONALI E DI CONTROLLO IN MATERIA DI POLITICHE DI REMUNERAZIONE
Individuazione dei soggetti coinvolti per l’adozione e l’attuazione delle politiche di remunerazione: competenze e responsabilità
Vincoli normativi e di autoregolamentazione e autonomia delle società
Tempistica e procedure in relazione alla natura e alle componenti dei pacchetti retributivi
Obblighi informativi sulle politiche retributive: la Relazione sulla remunerazione
Processi di controllo sulla attuazione delle politiche di remunerazione e sulla relativa informativa
 
 
13,00-13,30
Quesiti e dibattito
 
 
14,30-15,15
Avv. Romina Guglielmetti
Partner Santa Maria Studio Legale Associato
 
I PIANI DI SUCCESSIONE DEGLI AMMINISTRATORI ESECUTIVI
La cessazione dell’incarico ad amministrare: dalla scadenza naturale alle scadenze anticipate Inquadramento normativo
I Piani di successione degli amministratori: il principio di continuità di funzionamento dell’organo. Obiettivi e profili di criticità
La prospettiva comparatistica: l’esperienza di alcuni Stati Europei
Esame e ricostruzione interpretativa delle raccomandazioni contenute nella comunicazione Consob n.11012984 del 24 febbraio 2011
La posizione del Codice di Autodisciplina ed il ruolo del Comitato Nomine
Regole programmatiche particolari (rieleggibilità limitata, scadenze differenziate, selezione “interna” ed “esterna”)
 
 
15,15-16,00
Dott.ssa Cristina Ungureanu
Consulente Crisci & Partners
 
ESAME COMPARATO DI ALCUNI ASPETTI CHIAVE DI BOARD GOVERNANCE: UK – Italy
Disciplina: composizione e ruoli del Board; il processo di remunerazione; disclosure
Caso concreto: analisi comparativa dei processi di autovalutazione e della struttura del Board
 
 
16,00-16,45
Dott. Silvio De Girolamo
Chief Audit & Sustainability Executive, Autogrill Group
 
IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E GESTIONE DEL RISCHIO
La definizione dei ruoli e delle responsabilità dei principali attori del controllo: comitato controllo e rischi, internal audit, compliance, risk management e collegio sindacale
Differenze e rapporti tra il comitato controllo e rischi e il collegio sindacale
La nomina, la revoca e la retribuzione del responsabile della funzione di internal audit
Il piano di audit
Il collegio sindacale e le funzioni dell’Organismo di Vigilanza
 
 
16,45-17,15
Quesiti e dibattito
  
 
 
LE BANCHE
Giovedì 6 dicembre 2012
 
09,30-10,00: registrazione partecipanti
 
 
Coordina e modera:
Dott. Marcello Priori
Managing Partner Studio Conti Priori Palladino & Partners
Docente di economia aziendale e gestione delle imprese, Università L. Bocconi 
 
 
10,00-11,00
Dott. Massimo Colli*
Dottore commercialista e revisore legale
 
I PROCESSI DECISIONALI E DI CONTROLLO IN MATERIA DI RISCHI E ASSETTI ORGANIZZATIVI ADEGUATI NELLE ULTIME DISPOSIZIONI DI VIGILANZA DI BANKIT
Il risk appetite e il risk tolerance
Il codice etico: contenuti e enforcement
La definizione di procedure di allerta interna (internal alert): individuazione dei destinatari della segnalazione, ruolo delle funzioni di controllo interno, tutela del soggetto segnalante
 
 
11,00-12,00
Dott. Marcello Priori
Managing Partner Studio Conti Priori Palladino & Partners
Docente di economia aziendale e gestione delle imprese, Università L. Bocconi
Dott. Andrea Tassi
Responsabile internal audit, già Direttore affari societari, Gruppo BPER
 
IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E GESTIONE DEL RISCHIO: COMITATO CONTROLLO E RISCHI, COLLEGIO SINDACALE, INTERNAL AUDIT E RISK MANAGEMENT
La razionalizzazione del sistema dei controlli interni
La definizione dei ruoli e delle responsabilità dei principali attori del controllo
La nomina, la revoca e la retribuzione del responsabile della funzione di internal audit
Il collegio sindacale e le funzioni dell’Organismo di Vigilanza
La funzione di risk management: il coinvolgimento nella valutazione sulla coerenza della politica aziendale di governo dei rischi
Il rango organizzativo e l’indipendenza del Chief Risk Officer
Il reporting del CRO: destinatari e oggetto
La previsione del diritto di veto
 
 
12,00-13,00
Avv. Giuseppe Rumi
Partner Bonelli Erede Pappalardo Studio Legale
 
VERSO LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA DELLA CORPORATE GOVERNANCE DELLE BANCHE
Le regole di corporate governance ed il test della crisi finanziaria
I principi “for enhancing corporate governance” e “for effective banking supervision” promossi dal Comitato di Basilea
Linee Guida EBA sull’Internal Governance, Provvedimento del Governatore della Banca d’Italia 11 gennaio 2012 e CRD IV
 
 
13,00-13,30
Quesiti e dibattito
 
 
14,30-15,30
Prof. Filippo Annunziata
Senior partner Studio Annunziata & Associati
Professore associato di diritto degli intermediari e dei mercati finanziari
Dott. Paolo Basile
Studio Annunziata & Associati
 
PROCEDURE DELIBERATIVE NELLA DISCIPLINA DI BANCA D’ITALIA: ATTIVITA’ A RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSI NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI
Ruolo degli amministratori indipendenti e del collegio sindacale
Iter deliberativo per le operazioni con soggetti collegati: operazioni di maggiore rilevanza; operazioni di minore rilevanza; casi e facoltà di esenzione
operazioni con soggetti collegati poste in essere ai sensi dell’art 136 tub
Profili procedurali ed organizzativi – possibili soluzioni
 
 
15,30-16,30
Dott.ssa Gabriella Cazzola
Responsabile Servizio Consulenza Finanza, Acquisti e Normative Speciali, Direzione Legale e Contenzioso
Intesa Sanpaolo spa
 
L’OUTSOURCING DELLE FUNZIONI DI CONTROLLO
L’outsourcing delle funzioni aziendali nel Documento di consultazione di Banca d’Italia
L’esternalizzazione delle funzioni di controllo: possibilità e limiti
Il Service level agreement
 
16,30-17,00
Quesiti e dibattito
 

Contributo per la partecipazione
Il contributo richiesto per la partecipazione ad
ogni singola giornata del programma formativo ammonta:
• ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati;
• ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35;
• ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati.
Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30.

Scarica la Brochure
LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA’ QUOTATE E DELLE BANCHE ALLA LUCE DELLE NOVITA’ REGOLAMENTARI